Home | Direttivi | Soci | Pubblicazioni | Storia

Anno Rotariano 2003/2004


J.B. Majiyagbe

Tendi la mano

P. De Gregorio


Carmelo Foti



<<<

Direttivo

Commissioni

Fotografie

Bollettini

Attività svolte

Varie

>>>


Il passaggio della campana rappresenta il mio primo atto ufficiale di un anno di servizio che per me sarà sicuramente impegnativo, ma confido nell'aiuto dei soci e soprattutto nella loro amichevole comprensione per quello che sarà il mio operato.
Operato che se da una parte vuole essere la continuità dell'anno di servizio svolto dall'amico e socio Antonio Ruggiero, che peraltro ringrazio, dall'altro deve essere in linea con le direttive del nostro governatore Paolo de Gregorio e con il motto di quest'anno che, come sicuramente già sapete, è: TENDI LA MANO.
Spero che il compito da me assunto venga svolto compiutamente anche da tutte le persone che saranno coinvolte, ognuno secondo i propri compiti e responsabilità.
Gli obiettivi raggiunti saranno resi palesi a tutti i soci non solo attraverso le serate rotariane, ma anche per mezzo di una puntuale comunicazione scritta, in modo da coinvolgere tutti, quanto più possibile, anche i meno assidui.
Il programma si sviluppa lungo le quattro principali vie d'azione del Rotary che sono:
- azione interna;
- azione professionale;
- azione di interesse pubblico;
- azione internazionale.
Per l'azione interna, si tenda la mano per rafforzare e diversificare l'effettivo per una crescita di qualità del club.
Tale diversificazione si deve attuare mediante l'acquisizione di nuovi soci appartenenti a categorie lavorative e professionali emergenti.
Inoltre l'azione interna deve mirare a rafforzare il gruppo facendo in modo che tutti partecipino alla vita del club e vengano coinvolti nelle varie attività.
Al fine di raggiungere tale obiettivo si effettueranno:
- caminetto a tema con cadenza mensile nel quale, di volta in volta, un nostro socio tratterrà di un tema di suo gradimento precedentemente concordato;
- apertura al direttivo mediante partecipazione di almeno due soci sempre diversi, nella qualità di osservatori;
- puntuale realizzazione ed invio ai soci del programma mensile;
- ripristino della stesura del bolletino;
- riattivazione del sito internet in nostro possesso.
In riferimento all'azione professionale si tenda la mano ai più bisognosi utilizzando le nostre capacità ed esperienze professionali.
Aiutiamo i più giovani a crescere nella loro professione.
A tal fine verranno realizzate delle attività di incontro con aziende ed imprese locali, come ad esempio una visita guidata all'azienda La Gurrida, un incontro con un esperto enologo che ci presenterà questa nuova figura che si sta delineando nel mondo del lavoro giovanile.
Un possibile incontro con esperti nutrizionisti nell'azienda L'Abbazia di S. Maria di Licodia per veder realizzare e nel contempo gustare dei menu tipici e bilanciati.
Per la terza via d'azione, azione di interesse pubblico, si tenda la mano a promuovere iniziative finalizzate a procurare cibi, indumenti, medicinali, giocattoli per le famiglie meno abbienti.
In questo il Club continuerà, così come ha sempre fatto, grazie all'impegno ed alla disponibilità di tutti i soci.
A questo segue l'impegno nel sostenere e nel sensibilizzare l'opinione pubblica verso i problemi e le difficoltà incontrate giornalmente dai diversamente abili.
Daremo, quindi, seguito, tenendo conto che il 2003 è l'anno dedicato ai portatori di handicap, alla premiazione di una persona che si è particolarmente distinta in tale ambiente.
Infine per la quarta ed ultima via, azione internazionale, si tenda la mano alle popolazioni di ogni razza, cultura e religione affinché, con il nostro aiuto ed iniziative possano migliorarsi e costruire un mondo migliore, libero da guerre, malattie, ricordiamo la campagna Polio Plus, analfabetismo.
Tale fine viene perseguito grazie alla Rotary Foundation che si attiva da sempre in tal senso.
Daremo inizio, inoltre, ad una serie di contatti con alcune città della Tunisia per mezzo di associazioni come il COPE, nell'ambito siciliano, e l'associazione AKAD di Kairouan, che operano in tale paese e attraverso un contatto diretto con il locale Club Rotary.
Che dire oltre, l'emozione è grande ma la gioia di poter cooperare con tutti i soci di questa splendida assemblea mi ripaga in anticipo di tutto lo stress che dovrò accumulare.
Un ringraziamento anch'esso anticipato va ai componenti del mio direttivo, alle loro consorti ed ai consiglieri tutti.
Un particolare invito alla pazienza ed alla sopportazione va, inoltre, a mia moglie, sempre mia coadiuvatrice nelle imprese della vita.

Carmelo Foti      
Presidente 2003/2004




Rotary Giarre Riviera Ionico-Etnea 
Per una visualizzazione ottimale si consiglia almeno
Internet Explorer 5.5 - Risoluzione 800x600
Web Master: Mario Cavallaro