Home | Direttivi | Soci | Pubblicazioni | Storia

Anno Rotariano 1999/2000


C. Ravizza

Agisci con coerenza,
credibilità, continuità

G. Bruno

Giuseppe Panebianco

<<<

Direttivo

Commissioni

Fotografie

Bollettini

Attività svolte

Varie

>>>

L'esperienza di Presidente del Club nell'anno 1999/2000 è stata per me veramente importante e formativa e debbo dire che mi ha arricchito molto.
Il Rotary è un sodalizio che del servire ha fatto il proprio ideale e proprio per questo non può essere avulso dalla realtà che lo circonda, semmai ne è una componente, un'importante componente, una tessera del mosaico.
Quando si opera nella società non basta avere il coraggio di cambiare, ma occorre anche avere coraggio di ascoltare gli altri ed il loro pensiero, soprattutto quando è diverso dal nostro.
Solo un Club che sa dare una risposta alle esigenze ed ai problemi della comunità in cui opera in modo significativo può considerarsi presente nella società e può sperare di ottenere nelle proprie file soci altamente qualificati, in questo mondo moderno, in preda a rapide trasformazioni.
Io credo che il nostro Club possieda tali requisiti e pertanto può ben dire di apportare il proprio significativo contributo alla crescita socio-culturale della comunità in cui opera.
Un momento importante della vita del Club è stata la visita del Governatore Avv. Giuseppe Bruno, al quale il nostro Club ha ispirato tanta simpatia per la semplicità ed i contenuti della nostra azione.
Tra le diverse iniziative realizzate nel corso dell'anno rotariano 1999-2000, desidero ricordare, tra le più significative, l'incontro con Mons. Salvatore Gristina, Vescovo di Acireale, il quale ci ha intrattenuto sul significato del Giubileo e conseguentemente sul senso dell'esistenza dell'uomo; l'iniziativa di solidarietà, in occasione del Natale, per gli anziani della Casa di Riposo "L. Marano", ai quali abbiamo fatto vivere un intenso momento di comunione offrendo loro, prima ancora che un dono materiale, la nostra presenza, la nostra parola e la condivisione di una giornata sicuramente indimenticabile; l’incontro sul tema "Nuove occasioni di impresa e di lavoro", tenuto da Antonio Mauri, Governatore del Distretto nell'anno rotariano 1995-96; l'Interclub con il Rotary di Paternò sulla "Riforma delle libere professioni", nella quale è intervenuto, tra gli altri, l'On. Prof. Antonino Mirone, relatore del disegno di legge; la visita alla città di Randazzo, che accoglie testimonianze storiche dei Greci, dei Latini, dei Normanni, degli Svevi e degli Aragonesi. In quella occasione abbiamo avuto la presenza significativa dello storico prof. Salvatore Agatí, già sindaco della città, che, insieme ad un collaboratore del Comune, ci ha guidato nell'itinerario turistico-culturale.
Un pensiero particolare desidero rivolgere in questa sede al preside Sebastiano Fresta, storico, per la sua affettuosa disponibilità ad intrattenerci su alcuni assetti della storia del nostro hinterland, che una volta era compreso nella "Contea di Mascali", essendo lo scrivente, fermamente convinto che, quando si ha la consapevolezza delle radici storiche della identità culturale del proprio territorio, si è nelle condizioni di progettare e costruire con fiducia il futuro.

Giuseppe Panebianco
Presidente 1999/2000 

Tratto da: Il Percorso del Club dal 1994-1995 al 1999-2000 stampato a cura di Giuseppe Panebianco presidente 1999/2000

Rotary Giarre Riviera Ionico-Etnea 
Per una visualizzazione ottimale si consiglia almeno
Internet Explorer 5.5 - Risoluzione 800x600
Web Master: Mario Cavallaro