Home | Direttivi | Soci | Pubblicazioni | Storia

Anno Rotariano 1998/1999


J. L. Lacy

Vivi il tuo sogno
rotariano

G. Conigliaro Macca

Gioacchino Nicolosi

<<<

Direttivo

Commissioni

Fotografie

Bollettini

Attività svolte

Varie

>>>

Quando, una sera di qualche anno fa, ricevetti la telefonata di Salvatore Buda, che mi invitava ad un incontro tra amici e nuove conoscenze, per studiare la possibilità di costituire un nuovo Club Service, che potesse avere la sua sede a Giarre, non avrei mai pensato che, dal piacere della conoscenza e dello stare insieme, ci si potesse inoltrare in una nuova importante avventura, che lasciasse un segno così profondo nella nostra vita.
Ci furono diverse riunioni, dove ognuno di noi cominciò a dare il proprio contributo per far conoscere questo nuovo Club costituito, per porsi a servizio della città di Giarre e del suo hinterland.
La prima fase è stata quella della conoscenza e del confronto con nuovi amici. Infatti quelle conoscenze di qualche anno fa, sono ora diventate gli amici più importanti.
Successivamente, si cominciò con i progetti e le iniziative ed all'inizio ogni cosa appariva piuttosto complicata, ma con il passare del tempo e con l'esperienza acquisita, la strada, che sembrava in salita, diventò sempre più facile da percorrere. I momenti d'incontro (i famosi "Mercoledì"), che scandivano la nostra settimana, sono diventati sempre più piacevoli, proprio perché non vi è l'obbligo della presenza ma il piacere di incontrare gli amici, per stare insieme a dialogare ed impegnarsi sempre di più in nuovi progetti e nuove realizzazioni, tendenti a saldare sempre di più la nostra amicizia ed a dare un contributo di solidarietà, impegno, servizio e presenza costante nel nostro territorio.
Io penso che i momenti più importanti sono quelli del passaggio della campana, cioè il momento della programmazione e del consuntivo, il piacere di ricevere l'incarico della presidenza ed il piacere di poterlo trasmettere ad un altro amico.
L'anno rotariano 1998/99 è stato per me' una importante esperienza ricca di momenti culturali, piena di esperienze toccanti, che veramente fanno conoscere l'impegno di alcuni e la sofferenza di altri e di conoscenza delle nostre realtà imprenditoriali in modo da incentivarle ed ove possibile aiutarle.
Mi onoro di appartenere al Rotary e contribuire a farlo conoscere nella sua vera essenza. Il Club è sempre fatto da tutti i soci, senza distinzione alcuna, ma nel momento in cui si riceve l'onore e l'onere della presidenza, subito ci si deve confrontare con gli altri, per poter dare il personale indirizzo alle iniziative.
Ma la cosa che tengo di più a ricordare è quella che il mio anno di presidenza non è sicuramente soltanto il mio, ma è l'anno di tutto il mio consiglio, infatti debbo ancora ringraziare tutti i componenti, perché sicuramente da solo avrei potuto fare poca cosa.

Gioacchino Nicolosi
Presidente 1998/1999

Tratto da: Il Percorso del Club dal 1994-1995 al 1999-2000 stampato a cura di Giuseppe Panebianco presidente 1999/2000

Rotary Giarre Riviera Ionico-Etnea 
Per una visualizzazione ottimale si consiglia almeno
Internet Explorer 5.5 - Risoluzione 800x600
Web Master: Mario Cavallaro